Alimentazione Naturale

L'alimentazione ha un ruolo chiave nella nostra vita. Esiste il consolidato pregiudizio che l'alimentazione riguardi solo il metabolismo dei nutrienti, ma la sua influenza sulla salute è ben più ampia di quello che la cultura comune e addirittura medica tradizionale tendano a considerare. Il cibo non è solo un semplice contenitore di calorie e nutrienti, ma è un modulatore del sistema immunitario, il più grande fattore epigenetico ambientale, in grado cioè di modificare l'espressione genetica cellulare e di guidare lo sviluppo o il mantenimento delle malattie.

Nel corso dell'ultimo secolo, nei paesi occidentali,lo stile alimentare si è progressivamente allontanato dall'alimentazione naturale, per privilegiare cibi che un tempo erano mangiati solo eccezionalmente, come molti cibi di origine animale e cibi derivati dai nuovi processi di raffinazione industriale, come lo zucchero, le farine raffinate, gli oli estratti chimicamente dai semi e dai frutti oleosi, e alimenti non presenti in natura come i come i grassi trans, derivati da processi di sintesi chimica.

Questa alimentazione, seppur ricca di calorie, di zuccheri, di grassi e di proteine animali, è sempre più povera di preziosi nutrienti come minerali e vitamine. Questo paradosso, tipico dei paesi ricchi, conduce a vere e proprie carenze nutrizionali e contribuisce grandemente allo sviluppo delle malattie cosiddette da eccesso.

La società moderna, con il suo stile di vita ricco di paradossi e contraddizioni, ci sradica da oltre due milioni di anni di evoluzione umana fatta di adattamenti e selezioni genetiche. Teniamo presente che 10.000 anni, il tempo trascorso da quando esiste l'agricoltura, non sono stati sufficienti a livello evolutivo per determinare un pieno adattamento ai cereali, tant'è che stiamo ancora affrontando le problematiche dovute a questo cambiamento. Immaginiamo quindi l'impatto che può avere il cambiamento radicale dell'alimentazione moderna dovuto all'introduzione dei prodotti industriali.

Fortunatamente, negli ultimi anni, innumerevoli studi scientifici hanno dimostrato l'utilità della dieta nel proteggere il cuore, combattere l'infiammazione cronica alla base delle malattie autoimmuni, regolare i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna, alleviare i dolori cronici e a prevenire le malattie neurodegenerative.

In Naturopatia, insegnare a mangiar sano è alla base di qualsiasi trattamento. Il ruolo del Naturopata è quello di guidare alla responsabilizzazione del proprio equilibrio. L'obiettivo della nutrizione naturale non è la cura delle malattie, il trattamento del proprio terreno costituzionale. lavorando sulle alterazioni di esso, come la disbiosi, l'acidosi mesenchimale, il sovraccarico del fegato, l'intossinazione, la carenza di vitamine e minerali.